10 Cose da sapere sull'implantologia dentale 

10 COSE DA SAPERE SULL'IMPLANTOLOGIA DENTALE

1- Cos’è l’implantologia dentale. L’implantologia dentale è una pratica odontoiatrica che ha l’obiettivo di ripristinare la piena efficienza in apparati masticatori compromessi, evitando le conseguenze che la mancanza di denti ha sull’organismo e sulla qualità della vita delle persone che ne soffrono.

2- Conseguenze di una dentatura incompleta Una dentatura incompleta può causare diversi tipi di problemi, influendo negativamente sull’estetica del sorriso, sulla capacità di pronuncia e sulla digestione. In caso di perdita totale di denti l’osso della mandibola si assottiglia e determina un evidente cambiamento del volto.

3- Cause della perdita di denti. Le cause principali della perdita dei denti sono: carie, malattie paradontali avanzate, traumi o malattie sistemiche, come ad esempio il diabete.

4- La tecnica d’impianto. L’implantologia moderna consiste nell’inserzione all’interno dell’osso di una radice artificiale in titanio, sulla quale viene poi montata la protesi dentale.

5- Che aspetto hanno i denti nuovi Le protesi replicano perfettamente il colore e la forma dei denti naturali, e in alcuni casi, è possibile sottoporre i nuovi denti ad un carico immediato.

6- Cosa si prova durante e dopo l’intervento Per eseguire l’intervento è sufficiente una semplice anestesia locale. L’inserzione dell’impianto nel tessuto osseo non è dolorosa, poiché avviene in una parte del nostro corpo priva di nervi. La sensazione che si prova una volta installato l’impianto è molto naturale e si può paragonare a quella che si prova nell’avere denti propri.

7- I vantaggi dell’implantologia Il paziente in un solo giorno potrà godere di un sorriso sano e del tutto naturale, che consente ovviamente di ripristinare a pieno anche tutte le facoltà masticatorie. È poco invasiva e non lascia cicatrici post-intervento, ed è un trattamento praticabile su pazienti di ogni età. Questo è uno dei motivi per cui si è notevolmente diffusa ed ha raggiunto risultati di successo in oltre il 90% dei casi. Le parti re-impiantate della dentatura permette al paziente di recuperare pienamente le principali funzioni svolte dalla bocca come la funzione estetica quindi il recupero di un completo sorriso, la fonetica con la possibilità di una corretta dizione e masticatoria con riscontri importanti nella digestione.

8- Che materiale si usa negli impianti Il materiale in assoluto più utilizzato è il titanio. Le ragioni sono da ricercarsi nelle proprietà questo materiale ha dimostrato di possedere: estrema leggerezza, grande resistenza meccanica, elevato punto di fusione, minimo grado di dilatazione termica

9- Cosa è consigliabile fare o sapere prima di procedere all’impianto Per evitare eventuali complicazioni prima di procedere con l’installazione della radice di titanio, è bene che vengano fatte scrupolosamente valutazioni come lo stato di salute del paziente, stato dell’osso mandibolare, la misura dell’impianto, la radiografia panoramica delle arcate dentali.

10- Quanto durano gli impianti dentali? Ad oggi esistono casi documentati di pazienti che hanno in bocca impianti da oltre 35 anni. Esistono però alcuni fattori importanti che condizionano la riuscita e la tenuta nel tempo, come per esempio, il tabacco, il metabolismo osseo o la variabilità biologica.